Nida’s è tra i primi partner italiani della Startup berlinese Charles

da | 12 Mag 22 | Comunicazioni

Oggi abbiamo una splendida notizia da condividere con tutti voi. Ormai è ufficiale: siamo tra i primi partner italiani della Startup berlinese Charles!

Ne avete già sentito parlare?

Charles è un’azienda tedesca che nasce a Berlino nel 2020 dal forte desiderio dei due fondatori – Artjem Weissbeck e Andreas Tussing – di agevolare la vita dei brand e rendere più immediata la conversazione con i clienti.

Il loro obiettivo era quello di trasformare delle semplici applicazioni di messaggistica in dei veri e propri canali di vendita. Per questo motivo hanno deciso di concentrare la comunicazione con i consumatori all’interno di quei canali che tutti quanti conoscono, parliamo di WhatsApp e Facebook Messenger.

In che modo? 

È molto semplice!

Charles, ha messo a disposizione delle aziende un Software as a Service (SaaS) di Conversational Commerce per collegare le API di WhatsApp e Facebook Messenger a negozi e CRM, come Shopify, SAP e HubSpot. Il tutto attraverso un’interfaccia semplice da gestire per gli utenti e facile da implementare per i brand.

Grazie a Charles, le aziende hanno la possibilità di vendere prodotti e servizi all’interno di chat, fornire assistenza ai clienti, effettuare promozioni e lanciare campagne pubblicitarie, con l’obiettivo finale di aumentare il tasso di conversione, la fedeltà dei clienti e le entrate effettive.

Conversational Commerce: perché è così importante?

Quello del Conversational Commerce, detto anche cCom, è un tema sempre più diffuso nel mondo del marketing e della comunicazione, in quanto permette ai brand di raggiungere tassi di conversione sempre più elevati e di creare una connessione autentica con i clienti. 

Al giorno d’oggi, infatti, avere una conversazione one-to-one in real time è il miglior modo per operare. Proprio per questo motivo, la principale necessità del cCom è quella di connettersi in tempo reale e ricevere risposte sempre più tempestive a qualsiasi domanda o richiesta. 

It’s better to have a conversation!

È questo il motto di Charles, il quale ha deciso di puntare tutto sul dialogo, l’ascolto reciproco e la comprensione dei bisogni del proprio cliente. 

Affinché tutto funzioni nel migliore dei modi è necessario utilizzare un approccio diretto con l’obiettivo di instaurare relazioni che perdurino, raccogliere dati preziosi per personalizzare l’esperienza e aumentare di conseguenza le vendite. 

Per entrare in contatto con un consumatore è necessario pensare come un consumatore! È fondamentale quindi rivolgersi a lui all’interno di una piattaforma che conosce bene e in cui la possibilità che ti presti la sua attenzione è sicuramente maggiore. Ed è proprio qui che entra in gioco il cCom!

Perché affidarsi a Charles?

Le sue funzionalità sono innumerevoli. Ecco alcuni esempio di cosa potete fare con il suo aiuto: 

  • Creare una vera e propria community su WhatsApp e Facebook Messenger;
  • Richiedere ai vostri clienti di iscriversi alla community per restare sempre aggiornati sulle vostre ultime novità;
  • Creare flussi di messaggi automatizzati per raccogliere gli opt-in dei clienti;
  • Segmentare i contatti per personalizzare i messaggi delle campagne;
  • Inviare newsletter su WhatsApp e Facebook Messenger con promozioni e offerte speciali;
  • Raggiungere tassi di apertura delle newsletter maggiori;
  • Implementare chat-ins, pulsanti e bubble chat per guidare i clienti;
  • Vendere i vostri prodotti o servizi direttamente in chat;
  • Accelerare il vostro ciclo di vendita;
  • Costruire relazioni durature con i clienti;
  • Personalizzare al 100% la comunicazione;
  • Massimizzare il coinvolgimento;
  • Tenere traccia delle conversioni.

Vi abbiamo incuriositi?
Per maggiori informazioni scriveteci a info@nidas.it, vi mostreremo come Charles può incrementare le vendite e l’engagement della vostra attività e rendere la comunicazione con i vostri clienti più diretta!

Ti incuriosisce quello che facciamo?

Con la Newsletter Ufficiale di Nida’s saprai sempre cosa bolle in pentola!

Gli ultimi articoli

Disturbi del comportamento alimentare e social media

Disturbi del comportamento alimentare e social media

Qual è il rapporto tra disturbi del comportamento alimentare e social media? In questo articolo scoprirai l’enorme influenza che i social media hanno sui DCA e come alcuni siano riusciti a utilizzare queste piattaforme, per generare un canale di supporto e condivisione.

Chi lavora nel marketing?

Chi lavora nel marketing?

Scopri chi lavora nel marketing. Account manager, social media manager e le altre 13 figure fondamentali nell’agenzia di marketing e comunicazione.