Podcast marketing: cos’è e perché le aziende dovrebbero investirci

da | Giu 19, 2024 | Papers!

In piena era digitale, l’avvento del podcasting ha rivoluzionato il mondo della comunicazione e del marketing, offrendo alle aziende un canale innovativo per raggiungere il proprio pubblico in modo autentico e coinvolgente.

Partiamo dalle basi, cos’è un podcast?

Si tratta di un contenuto audio on demand fornito da piattaforme gratuite o a pagamento, di cui la più celebre è Spotify.

Sicuramente ne avrai ascoltati tantissimi, ma sai qual è il principale motivo per il quale hanno avuto così tanto successo? La risposta sta nella loro capacità di adattarsi perfettamente alla nostra vita frenetica, permettendoci di essere multitasking!

Ebbene sì, in un’epoca in cui il tempo sembra non bastare mai, la possibilità di consumare contenuti mentre si svolgono altre attività è davvero preziosa. È possibile infatti ascoltare un podcast in qualsiasi momento della giornata: mentre si fa una passeggiata, in palestra, mentre si lavora, in macchina, mentre si sta cucinando, mentre si pulisce casa e chi più ne ha più ne metta. E in alcuni casi non serve neanche avere a disposizione una connessione Internet, poiché è possibile scaricare il podcast scelto e ascoltarlo nel momento che si ritiene più opportuno!

Che cos’è il podcast marketing?

Non è altro che l’utilizzo del podcast come strumento di marketing per promuovere prodotti, servizi o marchi!

Negli ultimi anni, ha registrato una crescita esponenziale, diventando uno dei principali mezzi di comunicazione per aziende di ogni settore. L’interesse per i podcast è in grande aumento, con migliaia di nuovi episodi pubblicati ogni settimana, e il fatto stesso che siano sempre più diffusi significa che là fuori c’è un pubblico che ricerca questo trend ed è interessato a scoprirne sempre di nuovi.

Perché le aziende dovrebbero fare podcast marketing?

In primo luogo, perché offre loro la possibilità di aumentare le chance di raggiungere anche un’audience più impegnata, che magari non avrebbe tempo di fruire di un contenuto molto lungo su un blog o un’altra piattaforma. Il podcast marketing, infatti, si è affermato sempre più come una modalità efficace per creare un legame forte e duraturo con la community grazie alla sua capacità di offrire contenuti di qualità in un formato accessibile in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo! E in un mercato in cui la concorrenza è spietata, ogni realtà dovrebbe sapersi distinguere nel miglior modo possibile. Ma, ahimè, scegliere una strategia di business efficace, che sappia colpire un’ampia fetta del mercato di riferimento, non è così facile.

Attraverso i podcast, però, le realtà aziendali hanno la possibilità di raccontare le proprie storie, trasmettere i propri valori e costruire un’identità di brand forte e riconoscibile. Possiamo anche aggiungere che chi ascolta podcast è noto per essere più coinvolto, fedele e incline ad ascoltare le call to action rispetto ad altri pubblici. Ciò significa che il podcast marketing può avere un impatto più significativo rispetto ad altre forme di pubblicità!

Come creare un podcast di successo?

  • La chiave risiede nella capacità di definire chiaramente il target e gli obiettivi della propria strategia. È fondamentale avere una comprensione approfondita del proprio pubblico, conoscere le sue esigenze, i loro interessi e i loro comportamenti d’ascolto. Questo consentirà di creare contenuti che risuonano con l’audience e di offrire un valore aggiunto.
  • Trovare l’argomento giusto è essenziale: deve fornire informazioni di valore per il pubblico target ed essere un topic attraverso il quale l’azienda possa valorizzarsi e mostrarsi autorevole. Questo aspetto guida la creazione di contenuti che non solo attirano l’attenzione ma stabiliscono anche la credibilità dell’azienda nel suo settore. Non dimenticarti del titolo: deve essere chiaro e informativo, per dare all’utente un’idea precisa di ciò che andrà ad ascoltare!
  • La scelta del format e del genere è altrettanto importante in quanto deve essere coinvolgente e in linea con gli obiettivi aziendali. Per esempio, un’intervista con persone esperte del settore può fornire un’opportunità per condividere know-how e posizionare l’azienda come leader nel proprio settore. Allo stesso modo, un podcast di storytelling può essere una modalità per raccontare storie che coinvolgono il pubblico e creano un collegamento emozionale con il marchio.
  • Definire la lunghezza: solitamente si definisce in base all’argomento che si decide di trattare e può variare a seconda di ciò che si racconta per mantenere l’attenzione del pubblico e adattarsi al suo ritmo di vita.
  • La frequenza di pubblicazione deve essere ben definita e mantenuta con una periodicità precisa affinché l’utente sappia quando aspettarsi nuovi contenuti. Questa regolarità aiuta a costruire un’abitudine di ascolto nell’utente e a fidelizzare il pubblico.
  • Un’altra cosa utile è la produzione di contenuti di alta qualità. È necessario investire in una strumentazione audio di qualità, assicurandosi che il suono sia chiaro e piacevole. Inoltre, i contenuti devono essere informativi, coinvolgenti, originali e dare una buona ragione al pubblico per restare in ascolto. Ecco perché piuttosto che autocelebrarsi, le aziende dovrebbero concentrarsi sul fornire valore attraverso l’educazione, l’intrattenimento o l’ispirazione!
  • Bisogna poi pensare alla creazione della grafica (sì, anche se è un contenuto audio, necessita lo stesso di una buona grafica, come la cover o l’immagine in evidenza) Questa deve essere accattivante per attirare l’attenzione dell’utente!
  • Ultimi, ma non meno importanti: la promozione e la distribuzione del podcast per garantirne la visibilità. Le aziende dovrebbero utilizzare tutti i canali a disposizione, come i social media, il proprio sito web e le piattaforme di podcasting, per promuovere e condividere il proprio contenuto. Inoltre, la partecipazione a eventi, la collaborazione con influencer o il coinvolgimento di ospiti esperti possono contribuire enormemente ad aumentarne il successo, sfruttando il loro canali.

Alcuni grandi brand hanno già sperimentato l’efficacia del podcast marketing, attirando l’attenzione e distinguendosi dalla concorrenza.

Vediamo alcuni esempi significativi di questa tendenza:

Adecco

L’agenzia multinazionale di selezione del personale ha creato “Job Busters”, un podcast innovativo che mira a sfatare pregiudizi e stereotipi diffusi nel mondo del lavoro. È stato creato per coinvolgere un target giovane, compreso tra i 18 e i 25 anni, che spesso è restio al consumo di contenuti prolungati e attenti.

Babbel

Babbel è un’azienda specializzata nell’insegnamento delle lingue straniere tramite la formazione online. Per aumentare la consapevolezza del brand e la fiducia del suo target, ha creato il podcast “Prossima fermata: inglese”. Ogni episodio racconta storie legate a luoghi in cui si parla la lingua inglese, alternando l’italiano all’inglese per allenare l’orecchio di chi ascolta e stimolare il desiderio di migliorare la propria conoscenza della lingua.

Il Post

Il podcast sta guadagnando terreno anche nel panorama giornalistico come uno strumento efficace per la narrazione dell’attualità, con sempre più testate che lo integrano nella loro offerta comunicativa. Un esempio emblematico di questo trend è “Indagini”, il podcast di Stefano Nazzi prodotto da Il Post, che ha rivoluzionato il genere true crime italiano. Nazzi adotta un approccio innovativo, non focalizzandosi sul crimine stesso, ma su ciò che ne segue: le indagini, i processi, e le interazioni tra media, società e la ricerca della verità. Attraverso le sue parole, emerge l’importanza di analizzare le dinamiche giudiziarie, evidenziando intuizioni, iniziative, e persino errori. Questo sguardo approfondito su come le indagini influenzano e sono influenzate dai media e dalla società ha catturato l’attenzione di un vasto pubblico, confermando l’efficacia del podcast come mezzo per raccontare storie complesse e coinvolgenti. “Indagini” è stato anche un potente strumento di marketing per Il Post: attraverso il podcast, molte persone hanno avuto la possibilità di scoprire il giornale e, in alcuni casi, abbonarsi.

Satispay

L’azienda Satispay ha scelto il podcast come metodo ideale per spiegare diversi aspetti del suo servizio di mobile payment, che ha rivoluzionato il settore in Italia ma resta ancora poco conosciuto al grande pubblico.

Ikea

Nell’agosto 2020, ha lanciato il suo podcast “Storie fuori catalogo”, per raccontare le storie di persone comuni, inclusa la propria clientela. Gli episodi, con una durata di 6-12 minuti, presentano diversi personaggi che affrontano tematiche legate alla casa. Ikea ha sviluppato questi contenuti in modo che possano essere ascoltati dall’utente mentre sfoglia il catalogo dei prodotti, stimolando l’immaginazione e generando idee di arredamento.

Intesa San Paolo

“Chiedilo a Barbero” è un podcast settimanale offerto da Intesa Sanpaolo On Air e Chora Media, che si distingue come un vero e proprio tesoro per chi ama la storia. Protagonista è il Prof. Alessandro Barbero, celebre storico e accademico. In questo spazio, Barbero risponde con maestria a una vasta gamma di domande, risolvendo dubbi e soddisfacendo curiosità su eventi, figure emblematiche e grandi rivoluzioni che hanno modellato il mondo in cui viviamo. Ti starai chiedendo perché una banca decida di investire nella realizzazione di un podcast come “Chiedilo a Barbero”… Beh, tra i motivi principali c’è la volontà di distinguersi dalla concorrenza, creando un prodotto assolutamente originale che si allontana dalle tradizionali offerte bancarie. Inoltre, rappresenta un’opportunità per arricchire l’immagine dell’azienda, legandola strettamente alla promozione della cultura e dell’educazione.

HubSpot

L’azienda ha creato il podcast “The Growth Show”, in cui ogni episodio esplora storie stimolanti di persone che hanno fatto crescere un’azienda, un’idea o un movimento. HubSpot dimostra che i podcast aziendali possono essere un canale efficace per condividere esperienze e conoscenze, stabilendo un’autorità nel settore.

Che dire, con la giusta consulenza e l’impegno necessario, il podcast marketing può diventare un pilastro fondamentale della comunicazione e del business moderno! E tu, hai mai pensato di aggiungere un podcast alla tua strategia di marketing?

Ti incuriosisce quello che facciamo?

Con la Newsletter Ufficiale di Nida’s saprai sempre cosa bolle in pentola!

Gli ultimi articoli

Il potere della cancelleria personalizzata nel B2B

Il potere della cancelleria personalizzata nel B2B

Ogni storyteller può confermarlo: carta e penna sono tutto ciò che ti serve per iniziare a scrivere una storia. Anche quella del tuo business!
Ovvio, poi è il contenuto quello che conta… ma quando lo scrivi utilizzando strumenti personalizzati l’impatto è ancora maggiore.

Mancano solo 6 mesi a Natale!

Mancano solo 6 mesi a Natale!

Natale è alle porte! Può sembrare incredibile, ma mancano solo sei mesi a questa magica festa. Sì, hai capito bene… SOLO 6 mesi! Se credi sia troppo presto per iniziare a prepararti, ripensaci.